Le attività:
    > Tutor Giustizia
  L'Avvocato dell'Angelo ©
  Risarcimento tempi lunghi
  Risarcimento vittime mafia
  > Tutor dei Consumatori
  Lo sportello e il Giornale
  > Tutor Antiplagio
  Sette 
  Psicosette
  Riconoscere una setta
  Riconoscere un capo setta
  Storie di sette
  Manipolazione mentale
  Tecniche di plagio
  Vittime del plagio
  Che significa plagio
  Reato di plagio
  Situazione Italia-Europa
  Libri
  Articoli
  Come uscirne

Processi troppo lunghi?
Chiedi l'assistenza gratuita di Tutor

E' ormai noto il problema dell'eccessiva durata dei procedimenti giudiziari in Italia.

Chiunque ha subito un danno (morale o patrimoniale) a causa dei lunghi tempi processuali, civili o penali, ha diritto ad un risarcimento economico.

La "Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali" riconosce che ogni persona ha diritto ad un'equa e pubblica udienza entro un termine ragionevole.

In seguito alle numerose richieste di risarcimento presentate alla Corte europea dei diritti dell'Uomo (CEDU) di Strasburgo, lo Stato italiano ha già subito numerose condanne. Il danno è risarcito, oltre che con il pagamento di una somma di denaro, anche attraverso adeguate forme di pubblicità dell'avvenuta violazione.

Nel 2001 è entrata in vigore, in Italia, anche la legge n° 89, cosiddetta Legge Pinto, che ribadisce il diritto ad un risarcimento.

L'autorità giudiziaria nazionale, su richiesta dell'interessato, è tenuta ad accertare se il giudizio è avvenuto entro un termine di tempo ragionevole. Per la determinazione del danno il giudice dovrà individuare il termine oltre il quale viene ritenuto irragionevole il prolungamento del processo.

Nell'accertamento del caso, il giudice terrà conto della complessità della vicenda, del comportamento delle parti, del comportamento del giudice e di ogni altra autorità che ha contribuito alla definizione del procedimento.

Assumono un rilievo particolare i lunghi processi penali quando è evidente la gravità dell'accusa sopportata dall'imputato.
Le persone coinvolte in un processo con durata eccessiva possono presentare domanda di accertamento e di condanna al risarcimento del danno.

La domanda può essere proposta durante la pendenza del procedimento, o al massimo entro sei mesi dalla conclusione del processo.

L'Associazione Tutor offre assistenza legale gratuita a chiunque ha subito danni a causa della inefficacia, complessità e lentezza del sistema giudiziario italiano.

 
  L'associazione:
Amici di Tutor
  Chi siamo
  Dove siamo
  Organizzazione
  FinalitÓ
  Bilancio trasparente
  Dicono di Tutor
  Sostieni l'associazione
   
   
   
 
   
   
   
   
   
 

© Copyright Associazione Tutor Onlus 2006 – Diritti riservati


diventa tutor Associazione Tutor